La ricerca del sé attraverso l’autobiografia

Il Prof. Duccio Demetrio, accademico e scrittore italiano, presenterà una conferenza mercoledì 10 dicembre, alle ore 21.00 presso la Biblioteca Civica di Palazzolo sull’Oglio.

“Arriva un momento nell’età adulta in cui si avverte il desiderio di raccontare la propria storia di vita. Per fare un po’ d’ordine dentro di sè e capire il presente. Quando questo bisogno ci sorprende, l’autobiografia di quel che abbiamo fatto, amato, sofferto, inizia a prendere forma. Diventa scrittura di sé e alimenta l’esaltante passione di voler lasciare traccia di noi a chi verrà dopo o ci sarà accanto”. (D. Demetrio)

Da un’intervista concessa alla casa editrice Booksalad (fonte www.youtube.com):

“Da dove origina l’autobiografia?

Il termine autobiografia deriva dal greco authos (se stessi), bios (vita) e graphein (scrivere).  C’è autobiografia quando i ricordi premono dentro di noi per diventare uno scritto. Tutto ciò che è autobiografico rinvia alla nostra persona, alla nostra singolarità. L’autobiografia può nascere spontanea o essere aiutata, svolgendo in questo caso un ruolo educativo o terapeutico.

Perché scriviamo?

Per lasciare un ricordo di noi, per scoprire dei lati nascosti della nostra vicenda umana, per riattivare l’oblio, per accorgerci che siamo ancora vivi.

A cosa serve?

La scrittura nacque con uno scopo sociale: far sapere, far conoscere. La storia di ognuno ha sempre qualcosa di unico e straordinario. Scrivere serve a lasciare una traccia di noi, a provare benessere per superare momenti di disagio, di tristezza, come forma di cura, a stimolare e arricchire la nostra mente, la nostra vita, la voglia di guardarci intorno.”

Al Prof. Duccio Demetrio sarà affidato il compito di introdurre il “Benessere partecipato 3”, un’iniziativa del Sistema Bibliotecario dell’Ovest Bresciano e dell’Associazione Il Club: approfondimenti, laboratori e corsi per scoprire il rapporto fra la natura profonda di ciascuno e ciò che di essa emerge nell’esteriorità quotidiana. Il programma va dal 10 dicembre alla primavera 2015. 

Ringraziamo il Prof. Demetrio per la sua adesione e consigliamo a tutti di partecipare!
A cura della dott.ssa Volpi Simona